martedì 9 ottobre 2007

Collateral

Era da un po' che non mi rivedevo questo film e ieri sera l'ho rifatto volentieri, anche se ormai vedere film su Rai e Mediaset è una sorta di tortura a causa di pubblicità e cazzi vari, roba a cui fortunatamente non sono più abituato grazie a Sky.
Collateral è secondo me uno dei migliori film degli ultimi anni.
Michael Mann d'altronde è un regista di quelli coi controcazzi, come ha anche riconfermato nel bellissimo riadattamento cinematografico di Miami Vice.
Dialoghi eccezionali, recitazione ottima e scene d'azione che non si dimenticano. Poche scene d'azione in realtà, visto che Collateral (come d'altronde Miami Vice) non vuole essere un film fracassone, ma un film più calmo, ragionato. Un thriller il cui obiettivo principale è creare situazioni di tensione. In ogni caso non si corre minimamente il rischio di annoiarsi dato che ogni singola scena di questo film ti tiene veramente incollato allo schermo. Trovo tra l'altro che Collateral sia decisamente più scorrevole e acchiappante di Miami Vice.
Il merito di tanta grazia cinematografica va anche dato agli attori protagonisti. Un Jamie Foxx bravissimo come al solito e un Tom Cruise enigmatico che si cala alla perfezione nella parte di cattivo della situazione. Ed è raro vedere il buon Tom in una parte del genere.

Ah, Nab, l'altro film in cui Tom Cruise interpreta una parte non del tutto positiva è (come ha fatto a non venirci in mente) La Guerra dei Mondi. Certo, siamo ben lontani dal freddo e insensibile killer di Collateral, ma comunque anche il ruolo di cazzone un po' stronzo interpretato nel film di Spielberg non è associabile al ruolo di eroe a tutto tondo che Cruise ha interpretato nella maggior parte dei suoi film.

2 commenti:

Nabu ha detto...

Guarda, hai ragione, un film così non lo vedevo da parecchio.
Ho apprezzato tutto, dalle scelte stilistiche (le telecamere quasi "non professionali" di alcune riprese, i discorsi filo-tarantiniani sul taxi)alle poche ma gustose scene di azione.

Decisamente un gran filmone, mi hai rubato la recensione dalla tastiera.

Quanto alla guerra degli immondi, beh, alla fine non era neanche tutto sto film, e Tom Cruise non dava manco il meglio di se.

N!

Pit ha detto...

libero pensiero in libero blog