martedì 1 maggio 2007

Spider-Man 2

Avevo concluso la recensione di Spider-Man dicendo che per gli appassionati dell'arrampicamuri valse la pena attendere fino al 2002 per avere una rappresentazione cinematografica come si deve delle avventure del loro eroe.
Diciamolo subito, il sequel di Spider-Man, uscito nelle sale cinematografiche durante l'Estate 2004 è, secondo il mio modestissimo parere, uno dei rari casi in cui il seguito supera in qualità il film originale! Impresa tutt'altro che facile, visto che già il primo Spider-Man era un film supereroistico coi coglioni cubici.
Questa mia idea che Spider-Man 2 sia meglio dell'1 non è condivisa da tutti, ci mancherebbe altro, ma nessuno può negare che questo sia il seguito che ogni film vorrebbe avere.
Sam Raimi questa volta ci ha dato dentro. Che questo sequel sia un film della madonna lo si può intuire già guardando i titoli di apertura, nei quali scorrono degli artwork splendidamente realizzati che riassumono gli eventi verificatisi nel prequel.
Spider-Man 2 è, di fatto, una versione all'ennesima potenza del primo film. In questa pellicola c'è più Uomo Ragno, più Peter Parker, più azione e più riflessione.
Vediamo Peter ancora una volta combattuto tra il bisogno di assecondare per un attimo la sua vita privata e la responsabilità che gli deriva dai suoi poteri. Tobey Maguire si cala perfettamente nella parte e, ancora più che nel primo film, riesce ad approfondire il personaggio di Peter Parker. Qui le motivazioni del giovane supereroe sono più chiare e arrivano in maniera più diretta allo spettatore. I dialoghi sono più approfonditi e le sottotrame che legano i vari protagonisti vengono sviluppate in maniera certosina. Notevole ad esempio il rapporto tra Peter e Harry Osborn, che alla fine del film scopre quello che non avrebbe mai dovuto scoprire. E a questo proposito sono curiosissimo di vedere cosa capiterà in Spider-Man 3.
Buono anche il modo in cui è sviluppata la combattuta storia d'amore tra Peter e MJ, anche se i continui ripensamenti di Peter potrebbero far cadere i coglioni a qualcuno. Ma d'altronde stiamo parlando di un supereroe che si tira un bordello di paranoie, se cerchiamo eroi più sicuri di sè basta andare a vedere un Superman a caso.
E poi lui, il nemico principale di Spider-Man 2... Sua eccellenza Dottor Octopus, interpretato da un Alfred Molina decisamente in parte!
Avevo già detto quanto il Goblin di Willem Dafoe fosse riuscitissimo. Ecco, Doc Ock è venuto fuori anche meglio. Qui, tanto per cominciare, non ci sono esoscheletri futuristici a far tirar giù bibbie agli integralisti del fumetto. Otto Octavius è esteticamente fedelissimo alla sua controparte cartacea. Manca la tutina verde che fa tanto anni 60 (grazie al cielo...), ma il resto c'è tutto in carne, ossa e tentacoli bionici. Doc è un nemico pazzo, carismatico e gigione che di certo non fa rimpiangere il folletto verde di Dafoe. Tra l'altro le sue scazzottate con Spidey sono a dir poco memorabili, dei veri capolavori di cinema d'azione, girate splendidamente e bellissime da guardare. A questo proposito ho trovato favolosa la scena in cui l'arrampicamuri deve fermare un treno in corsa mandato fuori controllo da Doc Ock. Veramente bella, tra l'altro mi ha ricordato un bordello il fumetto, non so come mai.
A proposito di fumetto, anche qui le citazioni si sprecano. Si va dalla comparsa del Dottor Connors (colui che diventerà Lizard) alla scena in cui Peter getta il costume nell'immondizia.
Insomma, bello, bello , bello e ancora bello.
A questo punto non resta che vedere come sarà il terzo episodio di questa saga. Personalmente sono abbastanza fiducioso. Sono tra l'altro curioso di vedere come Raimi abbia deciso di introdurre il costume nero, dato che nel fumetto Peter entrava in possesso del simbionte alieno in un modo abbastanza complesso e sicuramente non facilmente trasferibile in un film. Mah, vedremo un po'!
In ogni caso... Ci aggiorniamo al più presto per discuterne.

7 commenti:

Nabu ha detto...

Vedrai che l'arrivo di venom ti deluderà XD

Rickyz ha detto...

Bella Teo! Spiderman 1 e 2...si sono d'accordo con te su tutti i fronti, il secondo era + un film emotivo, e in molti passaggi il supereroe era lo sottofondo della persona, molto ben fatto...
Cmq, che cazzo di fine hai fatto??? fatti vedere su messenger!

Teo ha detto...

Sono ancora vivo, questi ultimi giorni sono stati un po' incasinati.
Comunque raga, per quanto riguarda Spidey 3 non so più cosa attendermi.
I commenti che sento variano da "bellofantasticobestmovieevah!" a "fa cagare, comunque è sicuramente meglio del 2" XD.
Come potrete capire il secondo commento mi lascia alquanto perplesso.

Base ha detto...

Secondo appuntamento con la trilogia dell'Uomo Ragno.
In questo film ritroviamo gli stessi elementi del primo elevati all'ennesima potenza: il rapporto amore-amicizia con MJ, lo scontro-amicizia con Harry Osborne, il passato che non passa mai del tutto (leggasi Zio Ben) ma soprattutto la scissione P.P./Spidy.
In questa pellicola vediamo come il protagonista è da un lato sempre più a suo agio come supereroe, dall'altro sempre più impacciato nella vita quotidiana (nella prima metà del film ne capitano di tutti i colori al povero Parker). Le gag poi sono qualcosa di spettacolare. Tre per tutte:

- la scena dell'ascensore;

- la sequenza del sottofondo musicale a Peter con tanto di fermo immagine finale;

- JJJ nella sua globalità.

Dicevo scene comiche belle anche se tendono a prevalere per buona parte del film.
Tuttavia gli ultimi tre quarti d'ora sono qualcosa da infarto e ripagano la visione di tutta la pellicola. Lo scontro con un nuovo nemico (Doc Ock) e in generale le scene d'azione superano quelle del film precedente.
Struggente l'addio di Peter alla sua missione di Uomo Ragno.
Liberatorio invece è il bacio fra Peter e MJ (è il minimo, con tutto quello che gli hanno fatto passare...)
Per concluedere un gran bel film.

Teo ha detto...

"Qualcuno di voi ha per caso perso un rotolo di banconote da venti dollari legate da un elastico? Perchè abbiamo trovato l'elastico!"
XD
Lasciando un attimo da parte quel mito di Octavius, Spidey 2 è un capolavoro. Miscela troppo bene sequenze cariche di ironia e momenti epici e toccanti.
Lasciando da parte la citatissima scena del treno, come dimenticare la faccia di MJ quando scopre la vera identità di Spidey?

Base ha detto...

Oppure la scena in cui Pit e MJ sono al bar? Sembra che stiano per baciarsi e invece...

Teo ha detto...

Sei lì tranquillo che stai per baciare la tua ragazza e ti lanciano addosso una station wagon!